info@winelovely.com - Via Marco Polo 1 - 55049 Viareggio (LU) . © 2023 by Valoriimmobiliari

Tutto il materiale (grafica, immagini e testo) presente in questo sito è di proprietà  dell'autore stesso.
E' vietata la riproduzione, anche parziale, senza il consenso scritto dell'autore che pretenderà, comunque, l'indicazione scritta dell'url del sito.
Ai sensi della Legge n. 62 del 7-3-2001 questo sito non è un prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità  regolare, essendo gli aggiornamenti effettuati senza scadenze predeterminate e consistenti soltanto in migliorie rispetto a quanto già pubblicato, senza rinnovare completamente i contenuti precedenti.
Tutti i dati pubblicati in questo sito, sono stati trattati secondo il D. Lgs. n. 196 del 2003 in materia di "privacy".

autore Valoriimmobiliari - Via Marco Polo 1 - 55049 Viareggio (LU)

ERBALUCE

AREA DI COLTURA
Non si conosce l’origine, coltivato principalmente ne Nord del Piemonte. Fa parte della DOC Erbaluce, Erbaluce di Caluso e Passito di Caluso.

SINONIMI
Albaluce

PROPRIETA’ DEL VITIGNO
Molto vigoroso, non molto produttivo, matura alla fine di Settembre.

CARATTERISTICHE DEL VINO
Colore giallo paglierino, profumo intenso, floreale. Si presta molto bene alla produzione di vino passito, ottimo quello di Caluso (invecchiato non meno di 5 anni) dal tipico aroma di buccia di mela.

FIANO

AREA DI COLTURA
Vitigno antichissimo coltivato soprattutto in provincia di Avellino ( dove si produce l’omonima DOC), ma si trova anche in provincia di Bari e Taranto.

SINONIMI
Santa Sofia, Fiana, Minutola

PROPRIETA’ DEL VITIGNO
Buona produttività, matura alla fine di Settembre, non ama terreni troppo argilloso e pesanti.

CARATTERISTICHE DEL VINO
Dà un vino robusto ed alcolico, con buona tenuta all’invecchiamento.Colore giallo paglierino. Il profumo è molto intenso e particolare, dalla fruttuosità iniziale si evolve al miele ed alle spezie.

GAGLIOPPO

AREA DI COLTURA
Principalmente in Calabria (Cirò), si trova anche in Abruzzo, Marche. In Italia ci sono circa 6000 ettari coltivati. Entra nelle doc: Cirò, Lamezia, Donnici, Isola capo Rizzato, Savuto, Verbicaro.

SINONIMI
Arvino, Magliocco, Lacrima Nera, Uva Navarra

PROPRIETA’ DEL VITIGNO
Preferisce climi secchi, Fioritura precoce, maturazione media. Raggiunge elevati tenori zuccherini. Simile al Frappato.

CARATTERISTICHE DEL VINO
Vinificato in purezza dona un vino alcolico, grossolano, rubino, corposo, leggermente tannico. Si utilizza in taglio con Greco nero.

 

GAMAY

AREA DI COLTURA
Nel mondo sono coltivati circa 37000 ha, ma è nel Beujolais (23000 ha) che trova la sua casa di origine. Presente anche in Borgogna , nella Loira, e nella alta Savoia. Al di fuori della Francia apprezzato in Svizzera, e nell’est Europeo dove a volte è confuso con il Blaufrankisch. Non manca in Italia spesso utilizzato per produrre novello. Minima la presenza in California e Sud Africa. Dal Gamay Noir (a succo bianco) si distinguono i Gamay Teinturiers utilizzati per dare colore ai tagli, a loro volta suddivisi in Gamay de Bouze, Gamay de Chaudenay (il migliore), e Gamay de Fréaux (il più colorito).

SINONIMI
Game, Mourot, Plant Gris, Olivette

PROPRIETA’ DEL VITIGNO
Non molto vigoroso ma fertile. Germoglia e matura precocemente, perciò sensibile alle gelate tardive. Piuttosto sensibile alle malattie. Data la sua precocità non necessita di zone particolarmente soleggiate. In terreni molto fertili si deve usare un portinnesto poco vigoroso. Preferisce suoli calcareo-argillosi.

CARATTERISTICHE DEL VINO
Non molto ricco in tannini, buona acidità, mediamente alcolico. Il colore ha tonalità violetto. Il profumo ben delineato di frutti rossi. Si presta molto bene alla macerazione carbonica dove acquista complessità nei profumi. Da non invecchiare.

GARGANEGA

AREA DI COLTURA
Vitigno storico coltivato quasi esclusivamente in Veneto. E’ la base del Soave, ma la si ritrova anche in altre DOC come Bianco di Custoza, Colli Berici e Colli Euganei. Generalmente associata a Trebbiano e Chardonnay. Occupa una superficie di circa 12000 ettari.

SINONIMI
Garganega di Gambellara, Grecanico.

PROPRIETA’ DEL VITIGNO
Molto vigoroso e produttivo, preferisce terreni freschi, sciolti con buona esposizione. Preferisce forme di allevamento espanse, ma deve essere regolata nella produzione.

CARATTERISTICHE DEL VINO
Utilizzato per la produzione di vini bianchi da pasto. Se controllata nella produzione da vini dal colore giallo paglierino, dal profumo fine ed elegante. Da sapore asciutto e leggermente amarognolo, di medio corpo e media acidità.

GEWÜRZTRAMINER

AREA DI COLTURA
Diffuso particolarmente in Alsazia, Trentino alto Adige e Friuli dove fa parte delle Doc Alto Adige, Valle Isarco, Val Venosta, Termeno, Isonzo, Trentino, Colli Orientali del Friuli. Nel resto dell’Italia lo troviamo spesso in taglio con altri vitigni a bacca bianca. In Austria ed in Germania usato quasi esclusivamente per produrre vini da dessert. Mentre nell’europa dell’Est gode di una buona considerazione soprattutto in Ungheria. Negli Stati Unite è maggiormente diffuso in Oregon e Washington associato a Chardonnay. Ma senza dubbio è nell’Alsazia che il Gewurztraminer ha trovato il luogo per la sua miglior espressione. Lo si deve distinguere dal Traminer varietà simile ma meno profumata, Gewurz infatti sta per profumato. Le sue origini sembra che risalgano a Termeno in Alto Adige, e che non sia altro che una mutazione del Savagnin Blanc coltivato in Francia.

SINONIMI
Roter Traminer, Savagnin, Termeno aromatico, Traminer Rosè, Gentil Rose Aromatique

PROPRIETA’ DEL VITIGNO
Poco produttivo ma vigoroso perciò vuole superfici fogliari abbastanza ampie. Preferisce terreni sciolti e sassosi non troppo calcarei e collinari. Sensibile all’oidio, alla botrite, ed alla clorosi. Matura e germoglia precocemente, resiste bene ai geli invernali. I grappoli sono piccoli ed accumulano molto zucchero, tipica la loro colorazione rosa a maturazione.

CARATTERISTICHE DEL VINO
I vini che si ottengono sono ricchi di alcool e bassa acidità specialmente nelle zone più calde. Con ottimo corpo, leggermente amarognoli in finale migliorano con un leggero residuo zuccherino. Il colore generalmente è di un giallo oro scarico. Il profumo e molto intenso potente e particolare, di rosa, spezie, e confetture, ma tende a divenire più pesante e meno intenso in climi caldi. Ottimo come vino da dessert (Eisweain, vendemmie tardive) dove esaltano ancor più i suoi già intensi profumi.

GRECHETTO

AREA DI COLTURA
Coltivato quasi esclusivamente nell’Italia centrale( Umbria, Lazio, Toscana) entra come vitigno complementare in diverse doc. (Orvieto, Torgiano, Val di Chiana, Montefalco, Colli del Trasimeno,). Il nome stesso dichiara le origini di questo vitigno. Esistono molti vitigni con denominazione similare ma molto diversi nelle caratteristiche.

SINONIMI
Greco Spolentino, Greco Bianco di Perugia, Greco di Todi, Greghetto, Grecherello, Pulcinculo

PROPRIETA’ DEL VITIGNO
Vitigno produttivo e vigoroso, predilige forme di allevamento mediamente espanse, buona resistenza alla siccità, ed alla peronospora. Germogliando non precocemente resiste a gelate tardive.

CARATTERISTICHE DEL VINO
Dona un vino dal colore giallo paglierino con riflessi verdi, robusto non molto acido, e con profumo intenso di noce e di pera, generalmente utilizzato in taglio con Trebbiano, Malvasia, Chardonnay, Verdello. Ottimo per produrre Vin Santo.

GRECO

AREA DI COLTURA
Vitigno molto antico coltivato in Italia Meridionale in particolare nelle province di Avellino, Benevento, Napoli, Salerno, ma il più famoso è senz’altro quello prodotto vicino al paese di Tufo da cui l’omonimo vino. Originariamente coltivato solo sul Vesuvio sembra che derivi dal vitigno Alinea Gemella. Oggi lo troviamo raccomandato anche in altre province come La Spezia, Lucca Latina, Viterbo, Taranto.

SINONIMI
Greco del Vesuvio, Greco di Napoli, Greco di Tufo, Greco della Torre

PROPRIETA’ DEL VITIGNO
Molto produttivo, buona vigoria, vuole terreni profondi, sciolti, e freschi. Si adatta bene a potature lunghe. Sensibile alla Muffa Grigia, resistente alla Peronospora ed all’oidio.

CARATTERISTICHE DEL VINO
Vino dal colore giallo paglierino carico, dal profumo molto intenso e molto particolare se coltivato in terreni calcarei( albicocca, pesca, ananas), sapido e corposo al sapore.

GRIGNOLINO

AREA DI COLTURA
Lo troviamo in Piemonte nel Monferrato. Il nome deriva da Gragnole significa vinacciolo in piemontese. Non molto diffuso fa parte delle doc Grignolino d’Asti e Grignolino del Monferrato Casalese

SINONIMI
Barbesino, Balestra, Grondino, Verbesino

PROPRIETA’ DEL VITIGNO
Per arrivare a buona maturazione richiede terreni ben esposti asciutti e sabbiosi. Media vigoria, sensibile ale malattie ed alla clorosi ferrica.

CARATTERISTICHE DEL VINO
Data la sua scarsa dotazione polifenolica da un vino da bersi giovane, con profumi leggermente floreali, di spezie e di pepe. In taglio con Barbera migliora l’armonia dei tannini e del colore. La qualità varia molto in funzione dell’annata.

INZOLIA

AREA DI COLTURA
Coltivata in particolarmente in Sicilia occidentale, anche insieme al Catarrratto. Si trovano delle interessanti produzioni anche nel sud della Toscana e nell’Isola d’Elba. Fa parte della DOC Marsala.

SINONIMI
Ansonica, Insora, Ansolia, Ansoria

PROPRIETA’ DEL VITIGNO
Molto vigoroso, da produzioni costanti e buone. Resiste bene alla siccità. Non gradisce potature lunghe. Sensibile alla peronospora e all’oidio. Matura ad inizio Settembre.

CARATTERISTICHE DEL VINO
Il colore è giallo paglierino. All’odore molto interessante ed intenso, a volte con aromi di noce. Si deve fare molta attenzione alla vinificazione in quanto la buccia tende a cedere molti polifenoli ossidabili. Al sapore è armonico con basso contenuto acidico.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now